Cismar - Centro Ittiogenico Sperimentale Marino

Servizi

Indagine delle condizioni ambientali e delle risorse ittiche:

  • studio delle dinamiche ambientali e definizione dei parametri e degli indici di ritorno;
  • monitoraggio e analisi economica della gestione “intelligente” delle risorse demersali;
  • analisi dei parametri indicatori delle masse d’acqua.

Individuazione, Sperimentazione, Riproduzione delle specie target e Azioni di ripopolamento:

  • analisi dello stato delle risorse alieutiche (grandi e piccoli pelagici; risorse demersali; risorse bentoniche costiere): le specie sono individuate considerando quelle già presenti nell’area geografica destinata a ripopolamento, viene analizzato lo stato delle popolazioni naturali, il loro interesse biologico e quello commerciale, nonché la possibilità di disporre di soggetti da destinare alla riproduzione.
  • analisi dei indicatori alieutici;
  • ricerca nell’ambito della genetica applicata alla gestione delle risorse alieutiche;
  • valorizzazione della ricchezza e diversità biologica delle risorse costiere, promuovendo programmi di studio, marcatura genetica, riproduzione in ambiente controllato e reintroduzione di specie marine endemiche. E’ necessario quindi effettuare una tipizzazione genetica (con vari marcatori di tipo dna fingerprint) degli animali catturati ed eventualmente la marcatura dei riproduttori. Tutto questo a tutela del mantenimento delle caratteristiche genetiche e della capacità di reclutamento dei popolamenti delle specie marine locali;
  • studio e sviluppo della riproduzione e l’allevamento di nuove specie, atte ad incrementare e valorizzare la capacità produttiva del comparto significativamente più rilevante della produzione ;
  • il Centro può, anche attraverso lo sviluppo di una dimensione idonea, fornire novellame selezionato di varie specie ittiche, di Crostacei ed Invertebrati per una intensiva attività di ripopolamento delle acque costiere;
  • messa a punto di protocolli alimentari, anche in funzione della definizione di parametri di qualità de pesce; sviluppare la riproduzione controllata di diverse specie ittiche di interesse commerciale e naturalistico, svolgendo un’attività produttiva di qualità per le specie già commerciali (orata e branzino) e attività di ricerca per nuove specie potenzialmente interessanti sia per l’allevamento che per il ripopolamento;
  • mantenere costante la disponibilità delle risorse marine, sviluppando e sperimentando modelli sostenibili di prelievo, accanto a forme di ripopolamento controllato in aree di pesca gestite (Zone di Tutela Biologica, ZTB);
  • sviluppo di tecniche di studio prevenzione e profilassi di patologie ittiche;
  • realizzare di prodotti di origine protetta, con la possibilità di svolgere l’intero ciclo produttivo all’interno della regione;
  • La promozione di uno sviluppo socio-economico compatibile con la rilevanza naturalistica.

Condivisione delle decisioni con gli stakeholders: attraverso l’istituzione di tavoli permanenti di lavoro in cui verranno coinvolti le associazioni di categoria, i singoli operatori economici gli enti e le istituzioni preposti

Ricerca e sperimentazione in acquacoltura;

  • messa a punto di metodi e tecniche di riproduzione ed allevamento, riproducibili in scala commerciale, relativamente alla riproduzione e crescita di specie ittiche marine “minori”; miglioramento dell’efficienza nel ciclo produttivo;
  • produzione di avannotti di qualità e origine certificata per il comparto acquacoltura, per soddisfare anche il fabbisogno di semina delle aziende di allevamento ittico;
  • migliorare le attuali tecniche di allevamento per incrementare la qualità del prodotto allevato (ittico e di molluschicoltura), agendo sulla stabulazione, l’alimentazione, la qualità dell’ambiente, la qualità di provenienza degli avannotti e del seme;
  • progetti di sviluppo della maricoltura sostenibile, migliorando la tecnologia off-shore per l’allevamento di specie endemiche caratteristiche della costa laziale, favorendo il concetto di maricoltura biologica per l’alimentazione e la gestione degli animali allevati in analogia a quanto già succede nel settore dell’agricoltura e dell’allevamento.

Disseminazione dei risultati e sensibilizzazione

  • La diffusione e la divulgazione della conoscenza dell’ecologia e della biologia degli ambienti marini costieri e delle peculiari caratteristiche ambientali e geomorfologiche delle zone di tutela biologica;
  • L’effettuazione di programmi di carattere educativo per il miglioramento della cultura generale nel campo dell’ecologia, della biologia marina e della biologia della pesca;
  • La promozione di programmi di studio e ricerca scientifica nei settori dell’ecologia, della biologia marina e della tutela ambientale al fine di assicurare la conoscenza sistematica delle aree e la loro tutela/valorizzazione;
  • La promozione di attività presso istituzioni, enti o associazioni, finalizzate all’organizzazione di visite guidate, immersioni subacquee a scopi scientifici, turistici e ricreativi
 

Finalitá

Il CISMAR è stato fondato per la salvaguardia degli ecosistemi acquatici, la conservazione e gestione razionale delle risorse biologiche, lo studio ed il controllo delle interrelazioni tra l’ambiente marino, costiero e di transizione e le attività antropiche, attraverso l’attuazione sinergica dei diversi obiettivi

leggi tutto

Servizi

Indagine delle condizioni ambientali e delle risorse ittiche; Individuazione, sperimentazione, riproduzione delle specie target e azioni di ripopolamento; Condivisione delle decisioni degli stakeholders;

leggi tutto

Attivitá

Analisi e caratterizzazione genetica degli stock ittici naturali e dei riproduttori; Ricerca nell'ambito della genetica applicata alla gestione degli stock ittici e delle risorse alieutiche; Riproduzione controllata di specie target finalizzata al ripopolamento a mare;

leggi tutto
Scarpe calcio scontatemigliori repliche orologi Coppa Europa maglie calcioFrancia Bambino maglie calciomaglie calcio a poco prezzomaglie di calcio spagna